Colormax
Color Max


Guida alla scelta delle pitture per interni

Il modo più rapido per donare un nuovo look e rendere più accogliente un ambiente passa sicuramente attraverso l'uso delle pitture.  
Non è però scontato individuare immediatamente la tipologia di pittura più adatta al nostro lavoro; la pittura per interni è infatti composta da elementi quali resine, pigmenti e additivi, e la loro scelta dipende dalla posizione e dalla funzione del locale che desideriamo tinteggiare. 
Prendiamo per esempio le tempere, una soluzione povera di resine e decisamente economica che si qualifica come scelta ideale per stanze ad uso occasionale come ripostigli o garage. 
Al contrario, le idropitture (caratterizzate dalla diluizione in acqua) possono contenere additivi che le rendono adatte ad ambienti specifici; facendo dunque un esempio, una idropittura traspirante consentirànno alle pareti di traspirare vapori e umidità, lasciando passare l'aria ed evitando la formazione di condensa, classificandosi come l'ovvia opzione per ambienti come cucine o i bagni. 
Le idropitture lavabili hanno invece pori chiusi, e si presentano, in seguito alla stesura, compatte e resistenti allo sfregamento, trattenendo meno le macchie e resistendo alle abrasioni dovute alle pulizie. Lo smalto murale è la scelta più indicata per quelle zone dove l'igiene è imperativa come asili ed ospedali, disponibili con finitura lucida, opaca o satinata.

Infine esistono prodotti per usi specifici, quali pitture anticondensa, antimuffa ecc…

Una volta individuato il prodotto da utilizzare, non resta che scegliere il colore, individuando la tinta e tonalità giusta da accostare al proprio tipo di arredamento e nel contempo preservare il proprio stile, conferendo un tocco di design ad ogni singolo ambiente.

Le finiture decorative sono la scelta ideale per trasformare gli ambienti interni in espressioni della personalità di chi li abita. Esistono una gamma vastissima di soluzioni per interni, con effetti creativi più ricercati e le nuance più attuali, capaci di interpretare lo spazio materiale ed emotivo. 

Le pitture esterne

Così come per le pitture interne, anche i cicli di pittura da applicare all’esterno sono molteplici e vanno scelti in base ad una attenta valutazione ed analisi del tipo di supporto ed alle relative condizioni.

Queste sono alcune delle principali tipologie di prodotti da applicare all’esterno:

  • Pittura acrilica, un prodotto a basso assorbimento e altrettanto bassa traspirabilità;
  • Pittura silossanica, ha caratteristiche di basso assorbimento e alta traspirabilità;
  • Pittura acrilsilossanica, ha un comportamento e prestazioni intermedie tra la pittura acrilica e la pittura silossanica, con un basso assorbimento di acqua e un buon livello di traspirabilità.
  • Pittura ai silicati, garantisce longevità nel tempo delle facciate, con un’ottima resistenza agli agenti atmosferici.
  • Pittura a base di calce, prodotto naturale traspirante ed idrorepellente, senza compattezza e omogeneità di colore.
  • Le pitture elastomeriche sono a base di speciali polimeri elastomerici in dispersione acquosa. La loro peculiarità è quella di possedere un’elevata elasticità.

Vi invitiamo dunque a visitare le sedi Colormax per consultare il nostro staff e decidere assieme il tipo di pittura da interni più adatta alle vostre esigenze.

Guida alla scelta delle pitture per interni