Colormax
Color Max


Guida al cartongesso

Il principio del sistema si basa su di una struttura metallica di supporto e un rivestimento con lastre in gesso rivestito, un sistema da costruzione che vanta molteplici punti di forza quali la facilità di posa, quindi tempi di realizzo ridotti, prezzo contenuto e una flessibilità che lo rende adatto ai più disparati tipi di applicazione. Particolarmente utilizzato nella cosiddetta edilizia "leggera " per la realizzazione di pareti, controsoffitti, setti di compartimentazioni Antincendio, involucri esterni e contropareti interne ed esterne dalla duplice funzione, isolamento termoacustico e cavedio per l’impiantistica, donando allo stesso tempo un tocco di design all’ ambiente e condizioni microambientali di particolare comfort, gradevolezza e salubrità grazie alla microporosità della lastra che favorisco un'eccezionale permeabilità al vapore acqueo, consentendo un'elevata traspirazione delle superfici, che fungono da regolatrici naturali dell’umidità interna.
Le lastre in gesso rivestito, più comunemente conosciute con il nome di cartongesso sono costituite da un nucleo di gesso, ottenuto dalle rocce naturali rivestito da entrambi i lati con fogli di speciale cartone, ricavato da carta riciclata. Un minuzioso e ricercato sistema di controllo qualità segue ogni fase del ciclo produttivo per garantire l’assoluta qualità prestazionale di ogni lastra che arriva in cantiere.

Differenti tipologie di cartongesso

Lastra standard: in cartongesso, utilizzate in interni, per ogni campo di applicazione in cui serve un rivestimento economico di sistemi a secco, senza particolari requisiti, in particolare per pareti divisorie, contropareti a placcaggio diretto, controsoffitti e velette.

Idrolastre: sono le lastre in cartongesso impregnate, sottoposte ad uno speciale procedimento per limitare l’assorbimento di umidità.
Destinata ad ambienti con elevato tasso d’umidità quali bagni e cucine, in cui la produzione di umidità è particolarmente frequente e quella costante nell'aria è inferiore o uguale al 70%, è una scelta ideale per le finiture di interni nelle nuove costruzioni e nelle ristrutturazioni.

Ignilastra: sono lastre in cartongesso armate con fibre minerali e additivi per una migliore coesione del nucleo in gesso sotto l’azione del fuoco, utilizzate in interni, per pareti contropareti e controsoffitti in cui è richiesta la protezione dal fuoco.

Isolastra: Lastra costituita dall'accoppiamento di una lastra in gesso rivestito, con un pannello isolante o in polistirene estruso o in lana minerale.

Lastre in fibrocemento: Lastra in cemento rinforzato, composta da inerti e cemento portland e armata con rete in fibra di vetro sulle superfici.
Progettata per sopportare le condizioni ambientali più difficili, offre una resistenza straordinaria contro pioggia, umidità, gelo e shock termici.

Considerata la vasta gamma di opzioni e l'ampia rosa di applicazioni, vi invitiamo a consultare il personale di Colormax per fugare ogni dubbio.

Guida al cartongesso
Guida al cartongesso
Guida al cartongesso